Nelle settimane dopo la liberazione del campo di concentramento  di Ebensee, alcune autorità militari americane stabilirono un primo cimitero.

Tre anni dopo si inaugurava al centro dell’attuale cimitero il monumento Lepetit.

 

Monumento Lepetit

Monumento Lepetit

La signora milanese Hilda Lepetit permise la costruzione di questo monumento posto sopra una fossa comune che gli SS fecero scavare ancora nella notte dal 4 al 5 maggio 1945.

Lo sposo della signora Lepetit  riposa tra i 1000 morti di questa fossa che non venne mai aperta.

Nel 1952 una commissione ministeriale francese fece alcuni lavori di esumazione e di spostamento di corpi allo scopo di edificare ad Ebensee un cimitero di raggruppamento  delle vittime e, grazie al ritrovamento di 197 targhe leggibili con i numeri dei detenuti, vennero identificati alcuni prigionieri.

Parte dei nomi dei caduti identificati

Parte dei nomi dei caduti identificati ad oggi.

La fossa comune venne poi ricollocata dietro il “monumento Lepetit”.

Monumento Lepetit oggi

Monumento Lepetit oggi

Oggi il cimitero è stato ampliato e sono molti i monumenti e le costruzioni posti in memoria dei prigionieri periti ad Ebensee.

IMG_6450

Annunci