I deportati

I deportati erano soprattutto politici tedeschi, testimoni di Geova, criminali e asociali tedeschi ed austriaci e polacchi. Le SS nominarono kapos alcuni criminali prigionieri.

Parte delle SS nel campo

Parte delle SS nel campo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La vita nel campo

VITA NEL CAMPO

Le condizioni dei prigionieri erano durissime: sveglia alle 4.45 (d’estate 5.45) al suono di una campana, buttati giù dai rozzi, scomodi e affollati a suon di bastonate.

Il più rapidamente possibile dovevano rifare il letto, ovvero spianare i sacchi di paglia e ripiegare le coperte. Lavarsi in tutta fretta, ingoiare la minestrina o caffè. Poi in colonna per l’appello mattutino. Non più tardi delle 6.30 al lavoro nelle cave.

Sul congegno a campane che, situato sulla piazza dell’appello, dava la sveglia, ma non solo, si poteva leggere: “Sia di giorno o di notte, non importa. La voce della campana sempre risuona. Il segnale: inizia il tuo dovere”. Un dovere doloroso, spesso mortale che terminava tra le 17.00 e le 18.00, sempre svolto ad un ritmo infernale.

I deportati impiegati nella produzione bellica lavoravano 11 ore al giorno, si nutrivano con una brodaglia di barbabietole, rape da foraggio, radici, nella quale spesso si trovavano vermi, lumache, rane e sabbia. Persino il carbone veniva utilizzato per alimento. Migliaia di prigionieri lavoravano alle cave e i prigionieri sfiniti venivano assassinati direttamente nelle cave. Lo sfinimento era norma come conseguenza del vitto insufficiente, della mancanza di igiene, dei ritmi crudeli di lavoro.

Quando dormivano potevano indossare solo il camisaccio: in questo modo le SS volevano evitare ogni tentativo di fuga. Ebrei, prigionieri sovietici e membri dei “gruppi di punizione” non ricevevano alcun indumento.

Alla fine del febbraio 1945 giunse a Gusen un trasporto di 420 bambini ebrei totalmente deperiti, tra i 4 e i 7 anni. La sera del loro arrivo vennero tutti uccisi con iniezioni al cuore da parte di medici e graduati delle SS.

Carro riempito con i cadaveri dei prigionieri

Carro riempito con i cadaveri dei prigionieri

 

 

 

Annunci